Diritto del lavoro

Riservatezza Specializzazione Professionalità Trasparenza

Diritto del lavoro

Lo studio si occupa ed assiste i lavoratori e/o le aziende nello svolgimento del rapporto di lavoro, subordinato, parasubordinato, di agenzia, con particolare riferimento alle questioni di demansionamento, mobbing, licenziamento, adeguamenti retributivi, recupero retribuzioni e compensi, con possibilità per i non abbienti di ricorrere al gratuito patrocinio a spese dello Stato.

lo Studio Legale Tosoni hai un rapporto diretto e non filtrato con il Professionista, che sarà il tuo unico referente: comunicazioni più veloci e meno stress per te.

Qui di seguito trovi alcuni dei casi per cui rivolgerti allo Studio Legale Tosoni, per altre esigenze, non esitare a contattarci:

  • procedimenti disciplinari e impugnazione di sanzioni
  • malattie, infortuni sul lavoro e risarcimento del danno patrimoniale
  • licenziamenti individuali e impugnazione
  • rivendicazione qualifiche superiori e differenze retributive
  • discriminazione e mobbing
  • orario di lavoro
  • mutamento di mansioni
  • trasferimento illegittimo
  • tutela della donna e rapporti di lavoro
  • diritto sindacale e interpretazione dei contratti collettivi
  • rapporti con gli enti previdenziali
  • redazione contratti di lavoro
  • lavoro a termine, lavoro a progetto, part-time
  • patti di non concorrenza

Richiesta Informazioni



Latest News

Articles and Press

Ultime Notizie

Articoli e Giornali

Dirittto di Famiglia
Marito traditore inchiodato dai messaggi telematici: colpevole per la separazione

Confermata la vittoria della donna. Addebitata al coniuge la responsabilità per l’irreversibile crisi coniugale. Decisivo il peso probatorio riconosciuto ai messaggi amorosi inviati dall’uomo per via telematica. (Corte di Cassazione, sez. VI Civile – 1, ordinanza n. 12794/21; depositata il 13 maggio)

Dirittto Penale
L’accertamento del tasso alcolemico va condotto con le garanzie difensive

Anche se l’accertamento alcolemico è richiesto su prelievo ematico autonomamente eseguito dai sanitari, l’interessato deve essere avvisato, a pena di nullità, delle garanzie difensive. (Cass. Pen., sez. IV, sentenza 4 maggio 2021, n. 16814)

Dirittto Penale
Più grave la condanna per avere scaricato e conservato materiale pedopornografico con il browser in incognito

Quasi 8mila file – tra foto e video – a carattere pedopornografico. Il ributtante materiale rinvenuto dalla polizia giudiziaria inchioda l’uomo alle sue drammatiche responsabilità: inevitabile la condanna. A rendere più grave la sua abominevole condotta, però, non solo l’ingente quantitativo di file, conservati in due hard-disk, ma anche il fatto che egli abbia utilizzato…